Eventi
Tutte le news
Condividi

Tre appuntamenti in Berlucchi per il Festival Franciacorta

Settembre, tempo di Festival Franciacorta, la due-giorni per scoprire le bontà del territorio bresciano a sud del Lago d’Iseo.

Berlucchi, la casa che nel 1961 diede i natali al primo Franciacorta, ha ideato per il fine settimana del 16 e 17 settembre un programma che soddisferà winelovere gourmet più esigenti.

Sabato e domenica, a partire dalle ore 11, gli assetati di cultura del vino potranno visitare una cantina di grande suggestione, accompagnati tra gallerie e antiche nicchie alla scoperta del metodo Franciacorta e dell’emozionante racconto della storia di casa Berlucchi. Al termine della visita guidata, la degustazione di Berlucchi ’61 in versione Satèn, Rosé e Nature Millesimato. L’ultimo appuntamento alle ore 17.

I ricercatori di esclusività potranno invece accomodarsi con l’enologo Arturo Ziliani ed essere guidati nella degustazione di sette rare Riserve Palazzo Lana nella “potente” versione Extrême, cento per cento Pinot Nero e quasi zero dosaggio, e Satèn, l’eleganza dello Chardonnay in purezza che si fa vino. L’appuntamento, sabato e domenica alle 11, è riservato a un piccolo numero di grandi appassionati.

La terza proposta ideata da Berlucchi per il Festival Franciacorta porta il nome di Let’s Twist e coinvolge uno degli chef più talentuosi e carismatici: Moreno Cedroni. Cedroni, genio e sregolatezza nel suo La Madonnina del Pescatore a Senigallia (due stelle Michelin), si esibirà sabato sera ai fornelli di Palazzo Lana Berlucchi, portando in tavola i suoi deliziosi piatti di mare. In abbinamento, i Franciacorta più esclusivi di casa Berlucchi.

Il format della cena sarà il social dinner, con una monumentale tavola allestita in stile Anni Sessanta, ma con un tocco contemporaneo. Anche i piatti di chef Cedroni richiameranno la tradizione Sixties. Un mood fresco, eclettico e “spigliato” che si ritrova nei Berlucchi ’61, Franciacorta dal taglio moderno ma figli di una lunga tradizione.