Prodotti
Tutte le news
Condividi

Berlucchi ’61 Nature 2011 conquista il premio speciale “Bollicine dell’Anno”

Dopo il riconoscimento dei “Tre Bicchieri”, l’autorevole rivista insignisce del suo premio più prestigioso il Franciacorta Berlucchi che maggiormente incarna l’essenza del territorio.

La Guido Berlucchi raggiunge i massimi livelli della Guida “Vini d’Italia 2019” del Gambero Rosso con il ’61 Nature Millesimato 2011, conquistando il premio speciale “Bollicine dell’Anno”, assegnato al vino e all’azienda che si è distinta tra tutte per il suo lavoro e quindi meritevole di un riconoscimento maggiore.

La cuvée del Berlucchi ’61 Nature 2011 è composta da uve Chardonnay (70%) e Pinot Nero (30%) – tutte provenienti della stessa annata e da vigneti di proprietà – ed affina sui lieviti almeno 5 anni, senza aggiunta di sciroppo di dosaggio. Nell’ultimo anno, questo elegante Franciacorta ha raggiunto traguardi di eccellenza, collezionando segnalazioni e premi – tra i quali i “Tre Bicchieri 2019” Gambero Rosso – e viene raccontato così dalle parole di Arturo Ziliani – AD ed enologo della Guido Berlucchi: «Berlucchi ’61 Nature Millesimato incarna la più pura espressione del territorio», racconta Ziliani, «unisce infatti la carnosità dello Chardonnay alla mineralità del Pinot Nero. Non solo: essendo proposto senza il beneficio dello sciroppo di dosaggio, ne descrive anche l’anima più vera, schietta». Presentata per la prima volta sul mercato nel 2016, ora la linea Nature comprende anche una versione 100% Pinot Nero: il Berlucchi ’61 Rosè Nature 2011.

La Guida “Vini d’Italia 2019”, riconosciuta a livello internazionale e che ogni anno premia il meglio dell’enologia italiana, sarà presentata nella mattinata di sabato 27 ottobre a Roma, all’Auditorium Massimo; mentre nel pomeriggio, allo Sheraton Roma Hotel, ci sarà la grande degustazione di tutte le etichette premiate con i Tre Bicchieri 2019.

copertina

Iscriviti alla newsletter

Rimani informato sui prodotti, ricevi promozioni ed inviti agli esclusivi eventi Berlucchi.