Uno Chef un Vino
Tutte le news
Condividi

Uno Chef un Vino

Gli chef.
Creativi o tradizionalisti, perfezionisti sempre.
Campioni del made in Italy ai fornelli,
testardamente innamorati del loro lavoro.

Abbiamo ascoltato gli chef raccontare la loro cucina.
Testimoni della narrazione i loro piatti,
accompagnati da una flûte di ’61 Nature 2009, il nuovo nato in casa Berlucchi.
Dal racconto è nato UNO CHEF UN VINO, il ritratto in movimento di due belle personalità.
Seguiteci e scopritele con noi.

Il nostro viaggio nella cucina d’autore prosegue con Giancarlo Perbellini da Verona.

Nato a Bovolone, Verona, nel 1964, Perbellini ha ereditato dal nonno Ernesto la passione per la pasticceria e la cucina.

Sin da ragazzino trascorre con lui numerose ore in laboratorio, imparando i segreti dell’arte pasticcera. Dopo anni di specializzazione in importanti ristoranti italiani e francesi rientra a Verona nel 1989, anno dell’apertura del ristorante Perbellini a Isola Rizza. Un debutto acclamato: il locale conquista nel 1996 la prima stella Michelin, e nel 2002 la seconda.

Il 2014 è l’anno della svolta: lo chef lascia Isola Rizza e inaugura in piazza di San Zeno a Verona il ristorante Casa Perbellini. Il locale si caratterizza per il format inedito: la spettacolare cucina a vista offre all’ospite un punto di vista privilegiato e un’esperienza di gusto sublime. Con soli ventiquattro coperti, i convitati hanno la possibilità di ammirare da vicino, a contatto diretto con lo chef e la brigata, l’arte della preparazione dei piatti, in un’atmosfera che coniuga la genuina ospitalità alla spettacolarizzazione del processo creativo.

Nel 2015, a soli 12 mesi dall’apertura, Casa Perbellini conquista Due Stelle Michelin e nel 2016 i Quattro Cappelli della Guida dei Ristoranti de L’Espresso.

Tra i piatti in carta, Gnocchi di grano arso e ricotta di bufala, vongole, caviale, limone. Una proposta che, secondo il sommelier Marco Matta, incontra Berlucchi ’61 Nature 2009 in un abbinamento per concordanza molto ben orchestrato. Le note fresche e agrumate del piatto ritornano nella flûte; l’acidità vivace e la finezza del Franciacorta sottolineano la complessità della ricetta, trasmettendo una piacevole freschezza che lascia il palato pulito.

Giancarlo Perbellini con Marco Matta
Giancarlo Perbellini con Marco Matta – ph. Giorgio Marchiori

 

Giancarlo Perberllini
Gnocchi di grano arso e ricotta di bufala, vongole, caviale, limone.
casa-perberllini-berlucchi
Uno scorcio di casa Perbellini